linea
   
logo   intest
Istituzione del Comune di San Miniato
     
    CHI SIAMO FINALITA' E ATTIVITA' STRUTTURA ORGANIZZATIVA REGOLAMENTO CONTATTI LINK HOME
     

SERVIZI PER L'INFANZIA

La rete dei Servizi

Bandi e Iscrizioni


ZONA VALDARNO INFERIORE

Regolamento Zonale
dei Servizi Educativi

Carta Zonale
dei Servizi Educativi

Monitoraggio zonale
dei Servizi Educativi

Piano zonale
della formazione

Autorizzazione, accreditamento
e promozione della qualità

Albo zonale
degli educatori

C.R.E.D. Centro Risorse
Educative e Didattiche

C.E.A. Centro
Educazione Ambientale


ATTIVITÀ INTERNAZIONALI

Il Network delle relazioni

I Progetti

Conferenze e Seminari

Pubblicazioni

Parlano di noi


ATTIVITÀ ESPOSITIVE


COLLANA EDITORIALE


DOCUMENTI

 
Zona Valdarno Inferiore

C.R.E.D.
Centro per le Risorse Educative e Didattiche
Contatti e Orario


cred
 
IL CREDFUNZIONI E ATTIVITÀINTERVENTI REALIZZATIATTICENTRO DOCUMENTAZIONE
 
Funzioni e Attività

Il sistema di -governance zonale- fa parte nel più ampio sistema regionale integrato per il diritto allo studio e all'apprendimento, volto a favorire l'attuazione di un pluralismo istituzionale paritario, integrato e coordinato (L.R.T. n. 32/2002 e ss.mm.ii.).
In quest'ottica le
funzioni del C.R.E.D. riguardano:

  • supporto agli interventi di educazione non formale degli adolescenti, dei giovani e delle famiglie;
  • sviluppo dei Progetti Educativi Zonali sia per la lotta alla dispersione scolastica che per lo sviluppo qualitativo del sistema di istruzione;
  • supporto agli interventi di sostegno alla didattica e all?ampliamento/qualificazione dell'offerta formativa integrata.
  • supporto tecnico al Comitato di Programmazione per il Diritto allo Studio e all?Autonomia Scolastica;
  • supporto tecnico al Comitato di Programmazione per l'Educazione degli Adulti;

Coerentemente alle funzioni assegnate alla struttura si individuano una serie di attività e iniziative che il C.R.E.D. effettua e che sono promosse nell'ambito della programmazione zonale.

Area Educazione degli Adulti (E.D.A.):

  • supporto tecnico al Comitato di Programmazione per l'Educazione degli Adulti;
  • sostegno alla programmazione in ambito educativo e formativo;
  • supporto alla predisposizione dei Piani Attuativi di Zona - Piano Triennale e Annuale in materia di Educazione degli Adulti;
  • promozione dell'informazione sul territorio e sostegno dello sviluppo e integrazione del sistema locale, attraverso l'attivazione di un insieme di relazioni tra tutti gli agenti che autonomamente operano a livello territoriale nel settore dell'istruzione, della formazione e dell?educazione, per una progettazione integrata;
  • documentazione, catalogazione e monitoraggio delle iniziative nell'ambito dell'educazione degli adulti;
  • supporto/collaborazione al C.T.P. di zona, alla rete dei C.P.I.A., e agli Istituti sede di corsi serali e più in generale alle Agenzie Formative del territorio iscritte in Albi Provinciali/Regionali laddove previsti;
  • supporto ai progetti/interventi - nello specifico in materia di educazione formale degli adulti - previsti dalla normativa di settore (sperimentazione regionale degli interventi per il raggiungimento dei titoli di studio E.Q.F. 3 e 4 di cui alla D.G.R. n. 759/2009, percorsi/interventi sistema T.R.I.O. e/o altri interventi/azioni pertinenti).

Area Diritto allo Studio:

  • supporto tecnico al Comitato di Programmazione per il Diritto allo Studio;
  • supporto alla sperimentazione ed all'innovazione didattica, finalizzate alla qualificazione ed integrazione delle offerte formative;
  • promozione di accordi di rete con le risorse educative del territorio;
  • assistenza ed informazione per la progettazione, attività connesse con il diritto allo studio e con la Progettazione Integrata Territoriale;
  • supporto alla predisposizione dei Piani Attuativi di Zona - Piani Educativi Zonali (P.E.Z. - Età Scolare) - Piano Zonale programmazione Rete Scolastica - Piano Diritto allo Studio;
  • realizzazione attività di monitoraggio della Progettazione Integrata Territoriale;
  • promozione iniziative contro la dispersione scolastica e di sostegno all'obbligo di istruzione e formativo e iniziative ed attività di orientamento scolastico e formativo nonchè di aggiornamento e formazione;
  • documentazione, catalogazione e monitoraggio delle iniziative nell'ambito dell?autonomia scolastica.

Area Infanzia/Adolescenza:

  • attività di programmazione, coordinamento, concertazione, supporto e lavoro di rete;
  • supporto alla predisposizione dei Piani Attuativi di Zona - Piano Educativo Zonale (P.E.Z. - Infanzia) per gli interventi in materia di servizi educativi per l'infanzia, gli adolescenti e i giovani;
  • supporto al coordinamento delle attività promosse nell'ambito del Tavolo Inter-Istituzionale;
  • attività di supporto alla progettazione e monitoraggio delle attività a livello zonale e comunale, nell'ambito dell'area adolescenza e attività di supporto/tutoraggio alla formazione rivolta agli educatori impegnati nei servizi adolescenza della zona, sulla base della programmazione annuale della attività di area approvata dalla Conferenza Zonale Educativa;
  • supporto alla progettazione del Coordinamento gestionale e pedagogico zonale dei servizi educativi per l'Infanzia, con particolare riferimento alla continuità 0-6 anni.

Area Giovani:

  • supporto alla predisposizione dei Piani Attuativi di Zona - Piano Locale dei Giovani;
  • sostegno all'elaborazione progettuale degli interventi attinenti ai Progetti Quadro Locali (P.Q.L.).

Area Servizio Civile Volontario:

  • sostegno all?elaborazione progettuale degli interventi con riferimento alle attività connesse ai progetti del Servizio Civile Volontario.

Area Immigrazione - Societ? della Salute del Valdarno - Inferiore:

  • partecipazione al Tavolo di Concertazione Zonale in materia di Immigrazione;
  • supporto alla programmazione nelle seguenti materie:
    • azioni volte a favorire l'accoglienza, l'interculturalità e l'integrazione di minori stranieri e delle loro famiglie nei percorsi scolastici e formativi;
    • predisposizione di protocolli e/o altra documentazione finalizzata a favorire l'accoglienza dei minori stranieri e delle loro famiglie negli Istituti Scolastici;
    • il ritardo e l?abbandono scolastico;
    • l?orientamento scolastico nel quadro delle difficoltà linguistiche/non conoscenza del sistema scolastico italiano;
    • la Scuola Secondaria di 2°, il Progetto -L'italiano per studiare- e i Piani di Studio Individualizzati;
    • i linguaggi e la comunicazione/mediazione linguistico-culturale;
  • supporto alla progettazione, all'individuazione/predisposizione degli strumenti operativi idonei e alla realizzazione di attività di monitoraggio;
  • supporto nella predisposizione di progetti finalizzati alla richiesta di finanziamenti (avvisi/bandi).






     
visual: comunicodesign.com   © Copywriter La Bottega di Geppetto 2005 - segreteria@bottegadigeppetto.it admin